Dirotta da Noi

Via Mar della Cina, 183 - 00144 Roma
Telefono: +39 06 5220.6401

I nostri orari:
lunedì - venerdì 09:30–13:30, 14:30–18:30
sabato - domenica Chiuso

Gita di gruppo organizzata Certosa di Trisulti

Viaggi organizzati nel Lazio

    Prenota la tua gita giornaliera La Certosa di Trisulti alle migliori tariffe! Sul nostro sito, troverai tutte le offerte selezionate da noi, per poterti garantire il comfort più assoluto con un ottimo rapporto qualità prezzo!

Prenota in sicurezza

Assistenza e Garanzia dal 1997

Garantiamo la tua vacanza dalla prenotazione al tuo rientro. Prenota in totale sicurezza e alle migliori condizioni economiche. Il 98% dei clienti ci consiglia come Eccellente.

Il 18 Marzo 2023 (GITA GIORNALIERA DI 1 GIORNO - NO PERNOTTAMENTO)

SCARICA IL PROGRAMMA IN PDF 

ROMA – CERTOSA DI TRSULTI - FUMONE

Appuntamento con i partecipanti in luogo ed ora da convenire e partenza con autopullman G/T. Percorreremo l’autostrada fino all’uscita di Frosinone e ci addentreremo quindi nel territorio della Ciociaria. Arrivo a Trisulti e visita guidata della Certosa, il cui spettacolare complesso risale agli inizi del 1200, quando papa Innocenzo III assegnò ai Certosini la primitiva abbazia benedettina. Due secoli dopo, nel 1204, venne costruita l’attuale Certosa con al centro la chiesa di San Bartolomeo consacrata nel 1211. Tra gli edifici spicca la Farmacia settecentesca che testimonia l’attività principale della Certosa fino in epoca moderna relativa alla produzione di medicamenti e liquori. Di fronte all’ingresso è presente il giardino all’italiana, decorato con forme animali, dove si conservano erbe medicinali usate per l’attività farmaceutica dei monaci, oggi restituito al suo originario aspetto. L’interno conserva l’arredo ottocentesco, le vetrine con vasi da farmacia e gli armadi contenenti le scatole per le erbe. Nella grande corte, dove domina la fontana settecentesca, sarà visitabile la chiesa di San Bartolomeo dove sono conservati intorno alla navata due preziosi cori lignei realizzati da maestri certosini. Alle pareti si possono ammirare dipinti e affreschi che rappresentano glorie dei santi tra cui domina quello raffigurante il martirio dei certosini a Londra. Proseguiremo poi per il caratteristico borgo di Fumone, legato alla storia e la misteriosa morte di Celestino V. Il borgo è uno dei più affascinanti della Ciociaria, situato tra i monti Ernici ed i Lepini. Proprio questa sua suggestiva posizione gli è valso l’appellativo di “Olimpo della Ciociaria” attribuitogli da Curzio Malaparte. Pranzo in ristorante con menù tipico. Dopo pranzo una passeggiata nei vicoli ci porterà alla scoperta di angoli caratteristici su cui veglia l’antico Castello, avvolto in storie tragiche e leggende. Potremo poi vedere la Collegiata della SS. Maria Annunziata nella sua veste settecentesca e ottocentesca e che custodisce una statua lignea di San Sebastiano del ‘500 ed un affresco con la morte di Celestino V. Prima del rientro potremo curiosare nella “Bottega di antichi sapori” dove ancora si preparano le famose ciambelle al vino ed altra biscotteria artigianale. Rientro a Roma in prima serata

Informazioni Utili

AUTOPULLMAN G/T

Autopullman G/T dotato di comfort. Posti pullman in 1^ e 2^ fila con supplemento di € 10 per persona

NOTE

Itinerario Per motivi organizzativi l’ordine delle visite potrebbe essere modificato mantenendo inalterato il contenuto del viaggio. Eventuali escursioni e/o manifestazioni potranno subire adattamenti/sostituzioni. Problemi alimentari vanno segnalati esclusivamente all’atto della prenotazione. La segnalazione verrà inoltrata a ristoratori ed albergatori, ma ciò non potrà costituire una garanzia. L'attuale Legislazione Italiana/Estera se prevede l’applicazione della City Tax, sarà da pagare in loco  a carico dei partecipanti.

GARANZIE DIROTTA DA NOI TOUR

Assistenza continua e dedicata durante il viaggio
Accompagnatore Dirotta da Noi Tour

LA QUOTA COMPRENDE

  • Autopullman G/T per tutta la durata del viaggio
  • Pranzo in ristorante con menù tipico locale
  • Bevande incluse ai pasti (acqua minerale e vino locale)
  • Ingresso e visita guidata della Certosa di Trisulti
  • Visite ed escursioni come da itinerario
  • Accompagnatrice Dirotta Da Noi Tour per tutta la durata del tour
  • Vacanza Sicura ed Annullamento viaggio (incluso emergenza COVID-19)

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • Pasti e bevande non menzionati
  • Ingressi a musei e/o siti storici non indicati nel “la quota comprende”
  • Extra di natura personale e tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”

Nel territorio di Collepardo, comune insignito dal Touring Club Italiano del marchio di qualità “Bandiera Arancione”, sorge, a circa 800 m. d’altezza, sotto la cresta rocciosa del monte Rotonaria, tra il verde dei boschi che la circondano, la Certosa di Trisulti, splendido esempio di architettura religiosa in montagna. Le sue origini risalgono all’anno Mille, quando San Domenico da Foligno, monaco benedettino, fondò in questo posto di selvaggia bellezza e solitudine, già luogo di eremitaggi, come ci testimonia la vicina mistica grotta della Madonna delle Cese, incavata nella montagna e costruita sotto un’alta rupe, un monastero dedicato a S. Benedetto. er volere del papa anagnino Innocenzo III, nel 1204 l’abbazia e i beni passarono ai Certosini, che curarono la costruzione di un nuovo monastero più conforme alla loro vita e regola monastica. Il cenobio è un complesso organico di edifici, viali e giardini in un breve piazzale che si affaccia su una voragine boscosa. Su questo piazzale troviamo l’antica Foresteria in stile romanico-gotico, detta “Palazzo di Innocenzo III”, che infatti qui amava soggiornare, ed è oggi sede dell’importante biblioteca che vanta oltre 36.000 volumi. Di fronte sorge la chiesa abbaziale dedicata a S. Bartolomeo. Rimaneggiata nel corso dei secoli, è di stile settecentesco, con facciata neoclassica. L’interno ad una navata è divisa da un’iconostasi in due parti, quella dei conversi e quella dei Padri, secondo la peculiare caratteristica della chiesa certosina; in ambedue notevoli sono i cori in legno. Alle pareti si possono ammirare i dipinti di Filippo Balbi, mentre la volta a botte è decorata con affreschi di Giuseppe Caci. Mirabili sono i due chiostri.