Dirotta da Noi

Via Mar della Cina, 183 - 00144 Roma | Telefono: +39 06 5220.6401

I nostri orari:
lunedì - venerdì 09:30–13:30, 14:30–18:30
sabato - domenica Chiuso

Hotel e villaggi a Nicotera Marina su incantevoli spiagge. Le migliori offerte per le tue vacanze

Nicotera Marina è una rinomata località turistica in provincia di Vibo Valentia con uno splendido panorama sul porto di Gioia Tauro, sullo stretto di Messina e sulle Isole Eolie. La spiaggia di Nicotera Marina è una delle più belle della Costa degli Dei, situata nell’omonimo golfo e composta in prevalenza da sabbia bianca e fine. I fondali di questo tratto di mare sono digradanti e permettono la balneazione in sicurezza anche per i più piccoli.

le nostre strutture

Nicotera Marina

.OFFERTE MIGLIORI. Nicotera Beach Village

Nell'incantevole Costa degli Dei sorge il Nicotera Beach Village, uno dei migliori villaggi della costa tirrenica ...

€ 1.320 € 420

vedi dettagli

Qualche informazione aggiuntiva

Nicotera Marina

I Villaggi di Nicotera Marina si trovano in uno dei tratti di costa più esclusivi della Calabria: la Costa degli Dei. I Villaggi di Nicotera Marina sono affacciati sul mare ma a poca distanza dal centro della millenaria città di Nicotera che svetta ad un'altezza di circa 200 slm da cui si può ammirare un bellissimo panorama che va dalle Isole Eolie fino allo stretto di Messina, mentre verso l'entroterra possiamo ammirare l'Aspromonte calabrese e nelle giornate più nitide anche l'Etna. Nicotera gode anche di un affaccio sulla Piana di Gioia Tauro, ricca di agrumeti ed uliveti, ed essendo l'ultimo comune della Costa degli Dei, gode anche di un bellissimo panorama sulla Costa Viola che regala dei tramonti stupendi. 

Potrebbe interessarti

Alcune curiosità

La città di Nicotera, che significa letteralmente "segno della vittoria", nasconde una storia molto antica e travagliata, essendo stata per numerose volte, nel corso dei secoli, vittima di attacchi e di saccheggi. Oggi l'abitato gode di uno splendido paesaggio, comprendente Nicotera Marina, Monte Sant'Elia di Palmi, lo stretto di Messina, l'Aspromonte e le isole Eolie; un vero e proprio terrazzo sul mare dal quale poter ammirare uno dei più suggestivi paesaggi che la Calabria offre. Nel 1065, Roberto il Guiscardo, la potenziò e fortificò, facendo del Castello e la Cattedrale il cuore della città, ma la città venne distrutta e ricostruita altre quattro volte, fino al 1122, quanto venne conquistata da Federico II, grazie al quale la città raggiunse il suo massimo splendore. Venne istituito un importante cantiere per la costruzione della flotta imperiale e, per potenziare il sistema economico, Federico II decise di far giungere a Nicotera gli Ebrei, molto abili nel settore, per incrementare l'attività economica e finanziaria della città, facendo costruire un apposito quartiere dove farli alloggiare chiamato "Giudecca". La città fu poi ceduta agli Angioini, ma gli abitanti furono costretti ad abbandonare le proprie case ancora una volta, dopo i saccheggi dei Turcheschi nel 1638. Tra il XVI e il XV secolo, la città vide susseguirsi numerose dinastie tra cui i Ruffio, i Marzano e i Di Gennaro. Con la fine dell'era feudale, nel 1807, i francesi fecero di Nicotera una sede di Governo e nel 1811 venne emanato il decreto secondo cui Nicotera sarebbe stata di uno dei primi circondari comprendenti i villaggi di S. Nicola, Spilinga, Rosarno e molti altri. Un nuovo ordinamento dato dai Borboni nel 1816 confermava Nicotera nella condizione precedente, ma attribuiva Spilinga e le sue frazioni al circondario di Tropea. Il centro di Nicotera era diviso in vari quartieri e comprendeva: Santa Chiara, Baglio e Porta Grande dove vivevano i borghesi, la zona pianeggiante in cui vivevano i cittadini più in vista, e il quartiere S. Nicola che ospitava i commercianti. Nella storia nicoterese spiccano nomi di storici, poeti e intellettuali, che hanno fatto la storia della cittadina rendendola famosa in tutto il mezzogiorno.