Dirotta da Noi

Via Mar della Cina, 183 - 00144 Roma | Telefono: +39 06 5220.6401

I nostri orari:
lunedì - venerdì 09:30–13:30, 14:30–18:30
sabato - domenica Chiuso

I Villaggi a Marina di Camerota: la meta ideale per trascorrere le vacanze estive tra divertimento e relax.

Marina di Camerota, rappresenta una delle mete che i villeggianti provenienti da tutta Italia preferiscono; immersa nel Parco Nazionale del Cilento, Marina di Camerota d'estate si trasforma e prende vita diventando il centro nevralgico di tutto il Cilento con numerosi eventi e attività. E' considerata località protetta come Patrimonio Mondiale dell'Umanità UNESCO e riserva della biosfera.

le nostre strutture

Marina di Camerota

Marina di Camerota Green Village

Immerso nel verde del Parco Nazionale del Cilento il Green Village si trova a pochi passi dal mare, con spiaggia di sabbia e ...

Marina di Camerota Green Village Residence

Nella bellezza naturale del Parco Nazionale del Cilento, il Green Village Residence è la soluzione ideale per tutta ...

Qualche informazione aggiuntiva

Marina di Camerota

I villaggi a Marina di Camerota hanno la particolarità e il privilegio di trovarsi immersi nel Parco Nazionale del Cilento, circondati dal verde, con il mare a pochi passi. Le spiagge sono molto ampie, con acque limpide e fondali dolcemente digradanti adatti, dunque, a grandi e piccoli. Marina di Camerota, per le sue bellezze naturalistiche, vanta diversi riconoscimenti: per due volte LegambienteTouring Club Italiano gli hanno assegnato le 5 Vele Blu; un riconoscimento attribuito a chi rispetta precisi criteri. L'associazione dei Pediatri Italiani nel 2016 ha assegnato la Bandiera Verde alla località turistica cilentana perché considerata tra le spiagge migliori d’Italia per le famiglie con figli. Mentre, sempre nel 2016 per il decimo anno consecutivo, a Marina di Camerota è stata assegnata la Bandiera Blu per gli approdi turistici.

Potrebbe interessarti

Alcune curiosità

La tradizione, portata avanti ancora oggi dalla popolazione, vuole che Camerota sia stato il nome di una fanciulla bella come una dea ma dal cuore di pietra; per lei, Palinuro, cocchiere di Enea, perse il cuore e la vita, la dea Venere sdegnata dalla crudeltà della donna la tramutò nella roccia su cui oggi sorge il promontorio roccioso di Marina di Camerota. Nella realtà, sembra che Camerota, sia stata fondata nel VI secolo a.C. dai Focei, popolazione di origine greca. Il suo nome probabilmente deriva dal greco Kamaratòn, cioè “costruzione ad arco”, come a riportare la struttura del territorio, caratterizzata da numerose grotte naturali a volta, o secondo alcuni studiosi, come riferimento a una tecnica di costruzione, quella dell’arco a tutto sesto; in realtà, le sue origini potrebbero essere ancora più antiche, in alcune delle grotte sparse per tutto il territorio, a partire dagli anni '50 del Novecento, sono stati fatti importanti ritrovamenti archeologici, risalenti principalmente all’età della pietra, tra cui resti dell’Homo Camerotensis, contemporaneo dell’Homo di Neanderthal. Gli esperti hanno stimato, infatti, che la città di Marina di Camerota iniziò a prendere forma nel XVII secolo, quando, sul posto era presente un piccolo insediamento chiamato Marina di Linfreschi, abitato inizialmente da pochi pescatori e contadini, che col tempo vennero raggiunti da alcuni marinai della costiera amalfitana e sorrentina che decisero di stabilirsi lì.  L'abitato iniziò quindi ad espandersi intorno ad una chiesa intitolata a San Nicola, esistente già dal 1616. Nel 1848, Ferdinando II di Borbone firmò il decreto che stabilì letteralmente : “L'aggregato di case lungo il litorale di Camerota prende il nome di Marina di Camerota”. Nel XIX secolo ed agli inizi del XX, Marina di Camerota subì il fenomeno dell'emigrazione, rivolta in particolare verso il Sudamerica ed il Venezuela: coloro che sono tornati in patria hanno mantenuto forti legami con quelle terre. In una piazza del centro, infatti, è stata eretta una statua al Libertador venezuelano Simón Bolívar, al quale sono anche dedicati la via principale del paese e uno dei due cinema locali.