Dirotta da Noi

Via Mar della Cina, 183 - 00144 Roma
Telefono: +39 06 5220.6401

I nostri orari:
lunedì - venerdì 09:30–13:30, 14:30–18:30
sabato - domenica Chiuso

Villaggi Manfredonia per le tue vacanze estive. Scegli la migliore offerta pensata per te

Villaggi a Manfredonia per la tua estate da sogno. Scegliendo i villaggi a Manfredonia avrai la struttura che preferisci a pochi metri dal mare e dotata di tutti i comfort. I villaggi a Manfredonia sono il punto di partenza ideale per scoprire una terra che non regala solo spiagge, ma anche stupendi siti archeologici intrisi di storia, che permetteranno di scoprire non solo la bellissima regione che è la Puglia ma anche la località di Manfredonia.

le nostre strutture

Manfredonia

Manfredonia Villaggio African Beach

Il Villaggio African Beach è una struttura turistica situata a Manfredonia, in Puglia, sulla ...

€ 1.274 € 364

vedi dettagli
Manfredonia Villaggio African Beach Residence

Villaggio African Beach Residence, a pochi passi dal mare per goderti la tua vacanza da sogno in piena ...

€ 1.274 € 364

vedi dettagli

Qualche informazione aggiuntiva

Manfredonia

I villaggi a Manfredonia sorgono in posizione strategica, vicino al mare e vicino ai centri turistici più importanti della zona. Manfredonia è caratterizzata dal suo lungo litorale, che crea un bellissimo concatenarsi di spiagge e bassi fondali sabbiosi, che arrivano dai lidi della Riviera Sud alla sorgente dell’Acqua di Cristo con i suoi scogli e le acque da cui traspare il ricco fondale. Scendendo verso la riviera Sud, la costa inizia a mutare lentamente: da alto, roccioso, aspro, diventa basso e sabbioso, declinando dolcemente e terminando nella bellissima riviera che giunge fino a Bari. 

Potrebbe interessarti

Alcune curiosità

Manfredonia, così chiamata dal suo fondatore, il Principe Manfredi, discende direttamente dall'antica città di Siponto, situata a dove sorge oggi il ridosso del centro abitato. I numerosi scavi archeologici svolti, hanno portato alla luce strutture medievali ancora perfettamente conservate, ma le parti ancora più antiche, si dice, siano ancora da portare alla luce, anche per questo, la zona è uno dei siti archeologici più importanti e attivi della regione. Alcuni dei reperti più significativi sono sicuramente le stele daunie (VIII-VI secolo a.C.), che rapprensentano la prova concreta che l'intera area era abitata già nel neolitico. L'area risentì fortemente dell'influenza ellenica tanto che divenne uno dei porti più importanti della Magna Grecia. Manfredonia venne conquistata prima dai Sinniti e poi da Alessandro I, fino a diventiare, nel 189 a.C. colonia romana, diventando un punto di forza sotto il punto di vista militare e commerciale.

Nel 1270 iniziarono i lavori per la costruzione del Duomo con l'arcivescovo Giovanni VII. Pochi anni dopo, il pontefice, papa Gregorio X visitò Manfredonia e consigliò a Re Carlo I di posizionare una lapide a Porta Puglia e ribattezzare la città Sypontum Novellum o Sipontum Nova, nomi che però, non si affermarono mai.  

La costruzione del Duomo terminò nel 1274, ma non prima del 1327 terminarono i dissidi per quanto riguardava la giurisdizione ecclesiastica della città a causa della già presente diocesi di Siponto. 

Tra il 1279 e il 1282, Carlo I completò la costruzione del Castello con i bastioni, le mura e il fossato. Con l'arrivo al trono di Carlo II, suo successore, vennero presto aggiunti tre torrioni sulle mura e il progetto iniziale mutò, ispirandosi invice al sistema francese che garantiva miglior difesa. 

Nel 1299, dopo che vennero stabiliti dal re i confini della città, iniziarono i lavori di costruzione del porto, così da diventare uno dei più importanti centri commerciali per i traffici via mare. Da qui partirono anche molte spedizioni portate a termine proprio dai reali angioini: Carlo Roberto d'Angiò si imbarcò da qui per andare ad occupare l'Ungheria per proprio diritto di successione. 

Nel 1380 il golfo di Manfredonia fece da sfondo al duro conflitto navale tra Genova e Venezia, in cui i primi prevalsero e fecero prigioniero l'ammiraglio Matteo Giustiniani.

Nel XV secolo Manfredonia si trovò sotto il dominio degli Aragonesi che per far fronte alle nuove tattiche offensive, decisero di costruire nuove torri. Dalla seconda metà del Quattrocento, a seguito delle politiche spagnole, i cittadini di Manfredonia vennero caricati di tributi e tasse e come se non bastasse nel 1444 la città dovette far fronte alle ingenti spese per l'incoronazione di Re Alfonso; mentre nel 1459 Re Ferdinando consegnò la città in mano ai veneziani, per saccheggiarla egli stesso, pochi anni dopo.