Dirotta da Noi

Via Mar della Cina, 183 - 00144 Roma | Telefono: +39 06 5220.6401

I nostri orari:
lunedì - venerdì 09:30–13:30, 14:30–18:30
sabato - domenica Chiuso

Villaggi a Torre dell'Orso: ampie spiagge di sabbia finissima e un mare da sogno, il luogo ideale per la tua vacanza

Torre dell'Orso rappresenta una delle località più apprezzate dai villeggianti che in estate colorano il territorio per poter godere di pace, mare limpido grazie alle correnti del Golfo di Otranto, spiagge ampie e di finissima sabbia argentea, e inoltre avere la garanzia di villeggiare in un luogo in cui il mare è stato premiato con l'ambitissima Bandiera Blu per la trasparenza e la pulizia del mare.

le nostre strutture

Torre dell'Orso

Torre dell'Orso Alba Azzurra

Tra le splendide scogliere di Torre dell'Orso sorge Alba Azzurra, con le sue costruzioni tipicamente mediterranee circondate dal ...

€ 980 € 420

vedi dettagli

Qualche informazione aggiuntiva

Torre dell'Orso

I villaggi a Torre dell'Orso, in provincia di Lecce, rappresentano una meta molto gettonata tra i villeggianti italiani, che partono da ogni punto del nostro bellissimo stivale per raggiungere questa destinazione, che offre spettacoli naturalistici rari, con ampie spiagge e mare cristallino. E' anche per questo, che la destinazione si è aggiudicata in premio, l'ambitissima Bandiera Blu della FEE, riconoscimento che premia le località costiere europee che soddisfano criteri di qualità, relativi sia alle acque di balneazione che ai servizi offerti a coloro che visitano la spiaggia. Nei villaggi a Torre dell'Orso potrete gustare piatti per conoscere la vera tradizione salentina, con serate a tema. Scopri ora il villaggio che fa per te a Torre dell'Orso, dove troverai un mare da sogno, servizi eccellenti, tutto pensato per la te e la tua famiglia.

Potrebbe interessarti

Alcune curiosità

Alcuni esperti hanno accertato recentemente, che la baia in cui sorge Torre dell'Orso, in passato, costituiva il porto dell'antica città-santuario di Roca, ed era considerato uno scalo fondamentale dei naviganti che giungevano o si recavano sull'altra sponda adriatica. In particolare, la rotta che collega la baia di Valle dell'Orso, in Albania, e la baia di Torre dell'Orso costituisce il percorso più breve (circa 80 km) che i naviganti possano compiere. Una volta dimostrata la reale esistenza di questa rotta, acquista molto più valore la possibilità che Virgilio, per narrare le gesta del giovane eroe troiano Enea, avesse in mente questi luoghi quando descrisse l'approdo nel Salento del protagonista, partito dai monti Acrocerauni in Albania "Onde a le spiagge si fa d'Italia il più breve tragitto". Il nome del luogo, deriva dalla presenza, sulla costa, di una torre del XVI secolo, utilizzata in passato, come punto di vedetta per avvistare le navi turche dirette verso il Salento. Sulla sua origine, ci sono tuttavia, numerose interpretazioni: Orsopotrebbe far riferimento alla foca monaca, anche se, molto probabilmente il nome della località è da ricondurre in realtà a Urso, antico cognome dei probabili proprietari dell'agro. Un'altra interpretazione ancora è quella secondo cui, avendo le torri costiere nomi di santi, il suo nome iniziale doveva essere Torre di Sant'Orsola, da cui Torre dell'Orso, oppure ancora, che il nome della località è dato dal fatto che, guardando la spiaggia, con la torre alla propria sinistra, si potrà notare una formazione rocciosa raffigurante il profilo di un orso con il muso e le orecchie ben definite. L'erosione ha, nel corso dei decenni, modificato tale sembianza ma è tuttora ben visibile.